Questa notte a Torre del Greco i carabinieri della sezione operativa hanno arrestato Giovanni Ferrandino, un 55enne del posto già noto alle forze dell’ordine. Poco prima dell’ora di cena i militari hanno effettuato una perquisizione a casa del 55enne, trovando un vero e proprio arsenale di fuochi pirotecnici nel suo box. Sono stati rinvenuti e sequestrati 492 ordigni artigianali cipolle per un peso complessivo di 85 chili. Durante la perquisizione i militari hanno trovato anche un sacco con all’interno 25 chili di esplosivo tipo “perclorato di potassio”.

L’uomo è stato quindi arrestato e dovrà rispondere delle accuse a lui contestate. Si tratta di un episodio preoccupante che ha messo in evidenza la pericolosità di alcune situazioni che possono verificarsi anche in contesti tranquilli come quello di Torre del Greco. I carabinieri hanno dimostrato grande professionalità nell’affrontare la situazione e nel garantire la sicurezza della comunità.

È importante rimanere vigili e segnalare eventuali situazioni sospette alle autorità competenti per evitare che episodi del genere si verifichino. La collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine è fondamentale per garantire la sicurezza di tutti.

Articolo precedenteNapoli sotto assedio: giovani vandalizzano il Mc Donald’s
Articolo successivoBenevento: giovane rinviato a giudizio per lesioni e odio razziale

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui