Per redazione Avellino. Grottaminarda Avellino 15-07-2011 sciopero generale per protestare contro il passaggio di proprietà della IriBus, nella foto don Claudio Lettieri, parroco di Flumeri, e don Rocco Salierno, parroco di Paternopoli. Foto Carmine Bellabona

Una situazione di tensione si è creata a Flumeri, un piccolo centro con 2600 abitanti, nei confronti del parroco don Claudio Lettieri. Un gruppo di genitori ha denunciato il sacerdote alla Procura di Benevento e ha chiesto alle autorità ecclesiastiche la sua rimozione dall’incarico.

La convivenza con il sacerdote è stata difficile nei tredici anni in cui ha guidato la parrocchia di santa Maria Assunta e san Nicola. In particolare, due famiglie del posto hanno manifestato un’opposizione ferma nei confronti del sacerdote, arrivando anche a raccogliere firme per chiedere al Vescovo di rimuoverlo. Le accuse mosse nei confronti del parroco riguardano i suoi modi che avrebbero provocato dissidi all’interno della comunità e la sua decisione di modificare o cancellare tradizioni senza una motivazione plausibile.

La protesta più recente è scoppiata lo scorso marzo, quando alcuni genitori hanno denunciato che don Claudio avrebbe aggredito i loro figli che frequentano il catechismo. Il parroco ha risposto alle accuse riconducendo il tutto a pregiudizi nei suoi confronti e ha spiegato di aver solo richiamato i bambini a frequentare con più assiduità il catechismo per accedere alla prima comunione, cosa che i genitori non hanno gradito.

La situazione appare complessa e delicata, con una parte della comunità che si schiera contro il parroco e altre persone che difendono il suo operato. Resta da vedere come si evolveranno le vicende e se sarà possibile trovare una soluzione che possa riportare la serenità nella piccola comunità di Flumeri.

Articolo precedenteFurto a Manocalzati: banda di ladri colpisce stazione di servizio
Articolo successivoNuovi rinforzi per l’Arma a Avellino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui