La lotta all’immigrazione clandestina è un tema sempre attuale e di grande rilevanza, soprattutto quando coinvolge fenomeni come quello del cosiddetto Click Day, legato ai Decreti Flussi. La recente operazione della Tenenza della Guardia di Finanza di Battipaglia ha portato alla luce un’organizzazione criminale finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, coinvolgendo ben 47 persone.

La Flai Cgil Salerno ha da tempo segnalato situazioni simili, denunciando l’exploit di intermediari che promettono lavoro in Italia a cittadini extracomunitari, ma che in realtà si rivelano delle truffe. I lavoratori, una volta arrivati nel nostro Paese con il nulla osta in tasca, si sono trovati senza un’azienda che li aspettasse, scoprendo di essere stati ingannati.

Il segretario Generale della Flai Salerno, Alferio Bottiglieri, si è detto soddisfatto dell’azione della Procura e ha sottolineato l’importanza di individuare e punire le situazioni di sfruttamento dei lavoratori immigrati. Bottiglieri ha richiamato ad un’assunzione di responsabilità da parte di tutte le istituzioni coinvolte, chiedendo un permesso di soggiorno temporaneo per i lavoratori coinvolti e la piena applicazione delle leggi in materia.

La lotta all’immigrazione clandestina e allo sfruttamento dei lavoratori è un impegno che coinvolge tutti, istituzioni e cittadini, e solo un’azione congiunta e decisa può portare a un reale cambiamento in questo settore così delicato.

Articolo precedenteMarcianise: il blitz dei Carabinieri Forestali contro il trasporto illegale di rifiuti
Articolo successivoGiffoni Valle Piana: incendio elettrico, intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui